Sigma Designs rende sicura l’interoperabilità di dispositivi con Z-Wave SmartStart

Z-Wave SmartStart di Sigma Designs comprende il nuovo protocollo Z-Wave e il layer software per il gateway Z-Wave permettendo di semplificare l’installazione e uniformare il setup di dispositivi per la smart home che usano Z-Wave.

Sigma Designs, azienda che produce soluzioni SoC per smart TV e IoT per la smart home, ha annunciato Z-Wave SmartStart, soluzione che comprende il nuovo protocollo Z-Wave e il layer software per il gateway Z-Wave che permette di semplificare l’installazione e uniformare il setup di dispositivi per la smart home che usano Z-Wave.

Con Z-Wave SmartStart i dispositivi per la rete sono pre-configurati prima dell’arrivo a casa, riducendo i tempi di installazione e quindi i costi, con ovvi vantaggi per gli installatori e la rimozione di molti degli ostacoli che incontrano gli utenti nelle installazioni fai da te.

SmartStart semplifica l’installazione di dispositivi Z-Wave permettendo di superare ostacoli verso la loro adozione, inclusi errori degli utenti, complessità nell’integrazione e la restituzione dei prodotti per installazioni errate. A chi fornisce questi servizi, la tecnologia SmartStart consente di ridurre i tempi che i tecnici devono dedicare in ogni casa, permettendo di massimizzare la redditività economica essendo possibile raggiungere più utenti in meno tempo.

sigma designs smartstart

Le pre-configurazioni di Z-Wave SmartStart riducono i tempi di setup e l’installatore deve solo montare fisicamente il dispositivo e alimentarlo per creare automaticamente la rete. La tecnologia consente inoltre di uniformare i vari setup tra dispositivi, applicazioni e prodotti.

Z-Wave SmartStart sfrutta il framework Z-Wave Security 2 (S2) che secondo il produttore fornisce “le più avanzate funzionalità di sicurezza per i dispositivi per la smart home, controller, gateway e hub”. Mettendo in sicurezza le comunicazioni, sia in locale per i dispositivi domestici, e hub e gateway per le funzionalità cloud, S2 elimina il rischio di hackeraggio dei dispostivi in rete. Essendo incluso nel protocollo, i produttori possono integrare StartStart e S2 in modalità interoperativa, senza bisogno di collaborare con altri produttori di dispositivi. Altri dettagli sul sito di Sigma Designs.